Analisi dati '11 - Feltre Meteo - Webcam Feltre

Vai ai contenuti

Menu principale:

Analisi dati '11

Dati Meteo > Anno 2011

L'anno appena trascorso ha mostrato alcuni aspetti meteorologici che lo hanno collocato in un contesto storico particolarmente "strano".
Dai dati emerge una diminuzione delle precipitazioni totali, con episodi però significativi in cui il tasso di precipitazione nel singolo evento si è mostrato abbondante. In poche parole ha piovuto per meno giorni ma, quando ha piovuto la quantità di pioggia caduta è stata di notevole intensità.
I mesi di luglio ed agosto sono stati molto piovosi, mentre si è assistito ad un calo delle precipitazioni nei mesi primaverili. La piovosità infatti non si è spalmata omogeneamente su tutti i periodi ma si è concentrata in grandi quantità solo in determinati giorni. I mesi autunnali, la piovosità si è mantenuta nella media per il periodo, ma con un forte calo nel mese di Dicembre. Ciò ha portato ad avere lunghi periodi di "siccità" con tempo bello e stabile.

Per quanto concerne le temperature, si nota una tendenza alla posticipazione delle stagioni, si può osservare infatti che la stagione invernale si è protratta per buona parte del mese di marzo, spiccando il volo poi nel mese di aprile, mentre nei mesi di maggio e giugno le temperature sono rimaste pressoché stabili. Il mese di agosto invece ha portato le temperature più alte dell'anno, cosa che anni addietro avveniva i mesi precedenti, con tassi di umidità anche elevati che hanno fatto innalzare la sensazione di afa. Il caldo poi  si è protratto, anormalmente, fino ad Ottobre.
I mesi più freddi sono stati gennaio, febbraio e marzo ( la prima decade) come è consuetudine, gli ultimi affondi freddi invernali giungono spesso entro i primi 10 giorni del mese anzidetto.
La neve c'è stata ma non si sono avute precipitazioni nevose di rilievo, anche se l'anno scorso è giunta precoce, per poi restare al suolo diverse settimane.

In definitiva, si può evincere che alcune anormalità climatiche ci sono state, le stagioni sono traslate di quasi un mese in avanti, le temperature sono altalenanti, (come negli ultimi periodi), dove a bruschi cali termici seguono forti rialzi. Le precipitazioni si concentrano in brevi periodi temporali, lasciando poi spazio a lunghe tregue di bel tempo, ma l'intensità degli eventi è maggiore. Sembra che il "tempo" viva su una bilancia impazzita che non riesce più a trovare un equilibrio stabile, proponendo sempre più spesso una spiccata variabilità.


RIEPILOGO DATI ANNO 2011


G.R. - 08 Gennaio 2012

 
Torna ai contenuti | Torna al menu